Skip to main content
Il sesso telefonico con i numeri erotici 899

Il sesso telefonico con i numeri erotici 899

L’evoluzione dei numeri erotici ha portato alla ribalta solo tre cifre che negli ultimi anni sono diventate una garanzia dell’intrattenimento per adulti. Scopriamo qualcosa di più degli 899!

Per quale motivo così tanti italiani amano chiamare numeri erotici durante la loro giornata?

Marco ha cominciato a trentasette anni e fa il dirigente d’azienda, Giorgio ne ha cinquantotto ed è architetto, lui lo fa da sempre. Paolo ne ha ventisei di anni, lavora come operaio metalmeccanico e gliel’ha suggerito un amico. Claudia lavora nell’amministrazione di una PMI e ha cominciato per gioco quando era ancora all’università.

Che cos’hanno in comune tutte queste persone?

Semplice. Sono tutti clienti felici di una linea 899! Li abbiamo sentiti perché sono nostri lettori e con loro abbiamo voluto approfondire l’argomento, cercando di capire meglio quale sia la molla che scatta nella testa e nel corpo di ciascuno di loro. Ci siamo divertite a entrare nei dettagli, anche quelli più piccanti, quindi non scandalizzarti se ti diciamo che Marco non si chiama davvero Marco e che questo vale anche per tutti gli altri.

Ecco che cosa ci hanno confessato della loro esperienza con i numeri erotici

Quando Marco ha cominciato aveva appena divorziato, ma non si trattava di quello che stava passando con l’ex moglie, anzi. La prima volta che ha deciso di chiamare uno dei numeri erotici che aveva salvato sul cellulare durante una surfata su Google il giorno prima, l’ha fatto perché si sentiva finalmente libero di vivere il suo desiderio come voleva. 

Quando gli abbiamo chiesto cosa intendesse, la sua risposta è stata: “Farmi prendere dal momento, farmi attraversare da quella scossa di voglia improvvisa e sapere che in qualsiasi momento posso trovare un’altra persona disponibile ad accoglierla”.

Per Giorgio invece è quasi un appuntamento fisso che non ha niente a che vedere con la sua vita sentimentale: “Anzi, mi ha aiutato ad approcciare meglio quella che poi è diventata mia moglie. Le ragazze del servizio mi arricchiscono di spunti nei quali posso coinvolgere anche mia moglie quando siamo nella nostra intimità, ma anche quando decidiamo di farlo insieme, chiamando un numero erotico e facendolo in vivavoce. Ci stimola e ci diverte non avere alcun tipo di timidezza“.

Giorgio e la moglie, quando gliel’abbiamo chiesto, non frequentano ambienti legati allo scambismo o serate dal vivo: “Mia moglie e io siamo troppo riservati. E siamo anche un po’ gelosi l’uno dell’altra. Il numero erotico permette di dare una voce alle fantasie sessuali che poi ci portiamo nella nostra intimità e che possiamo continuare a vivere dando linfa alla nostra vita sessuale di coppia. È tutto molto eccitante e nello stesso tempo discreto”.

Paolo e Claudia sono entrambi giovani. Così la nostra prima domanda girava attorno alle nuove tecnologie, ai social, alle app… Perché qualcosa di così tradizionale come il telefono?

“Perché ce l’abbiamo sempre in tasca, ma ci siamo dimenticati a cosa serva,” ci ha risposto Claudia. “Ormai anche la comunicazione con gli amici non avviene in tempo reale. Ti mandano i messaggi, le foto, persino delle registrazioni vocali dove ci sono loro che parlano da sole per minuti interminabili. Con il telefono invece si interagisce in modo spontaneo, non si pensa troppo prima di dire quello che si pensa o che si prova. È eccitante costruire una situazione, una fantasia, senza dover aspettare che qualcuno ti mandi un video su una chat. Sei lì, ci sei tu e c’è l’operatrice, e c’è la fantasia che state costruendo insieme.”

Paolo ha una vita sessuale molto intensa. È un bel ragazzone sportivo, e quando glielo chiediamo non si vergogna a dire che nella vita ha soltanto due passioni fuori dal lavoro. Lo sport e il sesso.

“All’inizio ho cominciato pensando che fosse come un allenamento,” ci confessa via mail. “Chiami il numero, provi qualche approccio… Come in un videogioco, una simulazione…”

Le cose però sono cambiate molto in fretta per lui: “Ho scoperto che era tanto di più, e che non c’è niente di simulato, perché quello che fai lo fai insieme a un’altra persona. Mi ha insegnato molto sul sesso che parte tutto dalla testa e poi scende giù. Adesso è un piacere a cui non vorrei rinunciare e con la vita che faccio certe volte non ci rinuncio nemmeno prima (o durante) un appuntamento”.

Sesso, ma non solo. I numeri erotici sono qualcosa di appassionante e costruttivo per la nostra fantasia e per la nostra capacità di provare piacere. La nostra community li adora. E noi non vediamo l’ora di sentire le vostre prossime confessioni al telefono!